Regolamento

Approvato dal consiglio direttivo il 13 ottobre 2015

Il Regolamento del Circolo Alessandro Volta nella sua attuale forma è stato approvato ad ottobre 2015 ed è parte integrante dello Statuto Sociale.

La sede del Circolo Volta è aperta dalle 14.30 (con divieto di apertura anticipata per ragioni di sicurezza ed assicurative) alle ore 1 del giorno successivo. Alla domenica e altri giorni festivi l’apertura è anticipata alle ore 12.00 in concomitanza con l’apertura del ristorante il quale funziona negli altri giorni dalle 19.30 alle 20.30. Di norma il lunedì è giorno di chiusura, salvo diversa esigenza che potrà autorizzare il Consiglio Direttivo. Durante il periodo estivo, di norma nel mese di agosto, la sede sarà chiusa per ferie, salvo eventuali modifiche che di volta in volta disporrà il Consiglio Direttivo. L’ufficio di segreteria è in funzione dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30.

Ogni sera e nel pomeriggio in concomitanza con eventi particolari è presente un Consigliere di turno il quale è a disposizione dei soci per eventuali necessità. Al Consigliere devono essere presentate le persone estranee invitate dai soci.

Il Consigliere di turno ha i seguenti compiti: a) sorvegliare il buon andamento dei servizi appaltati a terzi; b) vigilare perché il comportamento dei presenti sia conforme alle norme dello Statuto Sociale e di Regolamento; c) preoccuparsi perché i nuovi soci trovino rapido inserimento nei vari settori di attività del Circolo; d) informare il Consiglio Direttivo su eventuali infrazioni per l’adozione dei relativi provvedimenti.

Il Consiglio Direttivo può nominare gli Ispettori. Essi collaborano, in occasione delle varie manifestazioni, in sede o fuori sede, organizzate dal Circolo, con i Consiglieri responsabili.

I soci hanno diritto a frequentare la sede. Spetta ai singoli soci il dovere del reciproco rispetto, del saluto e della presentazione, il favorire l’inserimento dei nuovi iscritti, il mantenere un comportamento corretto, il trattare con cortesia reciproca l’appaltatore ed i suoi dipendenti, l’usare con il dovuto riguardo le attrezzature del Circolo, il contenere al massimo il consumo dell’energia elettrica, dell’acqua e di ogni bene comune allo scopo di realizzare le maggiori economie possibili. Devono inoltre usufruire dei vari impianti ed attrezzature con cura e diligenza, rispettando le norme che regolamentano l’uso dei medesimi. Devono infine partecipare alla vita associativa e rispettare le disposizioni relative all’abbigliamento. Hanno l’obbligo di presentare al Consigliere di turno o ad altri membri del Consiglio i propri invitati. Alle serate danzanti l’accesso al salone delle feste è concesso solo a persone maggiorenni.

Il coniuge ed i figli dei soci possono frequentare la sede del Circolo e partecipare alle gare sociali fino a che fanno parte del nucleo familiare.

Ogni socio può portare in sede amici ed invitati, previa loro presentazione al Consigliere di turno. Comunque l’amico o l’invitato potranno frequentare la sede del Circolo al massimo tre volte. Oltre tale limite essi devono inoltrare domanda di iscrizione al Circolo e la loro presenza successiva è subordinata alla loro ammissione fra i soci effettivi.

Durante i trattenimenti tradizionali e le manifestazioni artistiche e sportive possono essere estesi inviti a persone non iscritte al Circolo.

I soci che appartengono ad Enti o Associazioni autorizzate a fruire delle attrezzature del Circolo per svolgere la loro attività associativa, possono estendere l’invito ai componenti gli stessi Enti od Associazioni nelle serate stabilite dal Consiglio Direttivo e debbono provvedere al controllo dei propri ospiti assumendosi ogni responsabilità per eventuali carenze che dovessero essere accertate. Gli ospiti non potranno in ogni caso prendere parte all’attività del Circolo.

I soci che desiderano ottenere l’uso parziale e temporaneo di sale del Circolo, devono inoltrare tempestivamente domanda all’ufficio di Presidenza, preoccuparsi affinché i loro invitati rimangano nelle sale assegnate e abbiano abbigliamento consono al nostro Circolo.

I soci devono essere muniti della tessera sociale che certifichi la regolarità della loro posizione ed esibirla in caso di richiesta da parte degli incaricati del Consiglio.

Qualora un socio venga a diverbio con altri soci, o sia sorpreso a pronunciare espressioni scorrette, o sia trovato in atteggiamenti non consoni al decoro e alla serietà del Circolo, sarà immediatamente allontanato dal Consigliere di turno e potrà frequentare nuovamente la sede solo su espressa delibera del Consiglio Direttivo, il quale potrà adottare gli opportuni provvedimenti disciplinari.

I servizi appaltati a terzi sono soggetti al diretto controllo del Presidente del Circolo o da suo delegato. I soci che intendono invitare al ristorante più di cinque persone debbono chiedere autorizzazione alla segreteria.

I soci presentatori sono direttamente responsabili della moralità dei soci presentati ed hanno il dovere di farli conoscere alla Presidenza, al Consigliere di turno ed agli altri soci affinché siano opportunamente e tempestivamente inseriti nelle varie attività del Circolo.

In sede sono ammessi esclusivamente tutti i giochi non vietati dalla Legge e dal Consiglio Direttivo. Potranno essere indetti incontri interclub nello spirito sportivo che caratterizza queste manifestazioni. Il Consiglio Direttivo provvederà a stabilire gli oneri relativi a queste varie forme di attività. E’ vietata l’introduzione di animali nei locali del Circolo.

I giocatori affiliati alla F.I.G.B. e alla F.I.Bur., non iscritti al Circolo, possono partecipare esclusivamente ai tornei Open e devono astenersi dal frequentare i locali del Circolo.

Tutti i soci e gli ospiti che giocano a carte, a bocce e a biliardo, devono corrispondere la quota di abbonamento o, se la frequenza è saltuaria, utilizzare i ticket giornalieri acquistabili in segreteria o presso il maggiordomo al quale compete l’obbligo di verificare che tale disposizione sia rispettata.

Presso la segreteria è a disposizione dei soci un apposito registro sul quale potranno essere segnalati i suggerimenti, i rilievi ed i reclami di qualsiasi natura da portare all’attenzione del Consiglio Direttivo per le incombenze di sua spettanza.

Tutti i mesi il Consiglio Direttivo redige un programma di eventi del mese successivo; programma che viene inviato a tutti i soci (confidando sulla presa visione dello stesso) e che è visibile sul nostro sito circolovolta.alfapi.net.

I soci e gli occasionali frequentatori hanno l’obbligo di depositare pellicce, cappotti, soprabiti e giacconi in guardaroba. I Consiglieri di turno ed il guardarobiere-maggiordomo hanno il dovere di far rispettare la presente disposizione.

Il presente regolamento integra e sostituisce il precedente approvato dal Consiglio Direttivo l’11 settembre 2007 e deve essere scrupolosamente osservato sia dai soci che dai frequentatori occasionali.